[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

COME EVITARE DI ESSERE MANIPOLATI DAI GURU DEL COACHING ITALIANO

Ecco 6 consigli per individuare un leader del Coaching pericoloso

Il Coaching è il migliore investimento che possiamo fare, perché ci aiuta ad essere più felici. Il settore della formazione secondo Forbes è uno di quelli più in crescita.

Perchè ci porta ad essere leader capaci, a gestire le emozioni, a parlare in pubblico, a realizzare i nostri obiettivi e desideri.

Ciascuna scuola potrà essere più o meno professionale nei contenuti, ma bisogna valutare molto attentamente l’impostazione, soprattutto quando è diretta da un singolo GURU.

Potrà avere uno stile coccolante o direttivo, essere più attento alla gestione delle persone o alla pianificazione. Ma avrà delle caratteristiche specifiche che ci devono mettere in allarme.

Queste sono le 6 regole per evitare di essere manipolati

  1. Gerarchia molto rigida con un faraone supremo che non ha mai torto
  2. Mente: promette cose che non arriveranno o cambia le regole, es che la tua crescita sarà esponenziale, che ti darà responsabilità, che avrai accesso ai portali del Coaching per sempre e poi invece magari li oscura
  3. Vuole che tu sia come lui, non diverso o migliore, sceglie collaboratori non perché competenti, ma con profilo di lavoratore
  4. Gestisce, anziché ispirare le persone… e non le fa veramente crescere
  5. Utilizza le visualizzazioni non solo per inserire ancoraggi funzionali, ma anche per dare suggestioni ipnotiche atte a manipolare le persone
  6. Rimane fondamentalmente solo, perché non riesce a creare un team, una scuola di allievi che con fierezza lo indicano come il proprio mentore.

La scuola di un Guru, che sia Tribecker, MICAP o quant’altro, è una finta scuola di persone libere ma in realtà si tratta di sudditi.