[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

operazione laser occhi  

OPERAZIONE LASER OCCHI PERCHE’ OPERARSI?

Operazione laser occhi : ecco cosa cerca in internet chi desidera eliminare gli occhiali! Vediamo quindi di spiegare i vantaggi della chirurgia refrattiva. Quante volte gli occhiali ci sono d’impiccio nelle attività di ogni giorno? Dobbiamo toglierli, metterli e cambiarli a seconda della distanza di ciò che guardiamo.

operazione laser occhi

D’estate è necessario alternare al loro uso quello degli occhiali da sole, che pongono un’altra serie di problemi, perfino quando optiamo per lenti fotocromatiche (che, per limitarci a un solo esempio, non si schiariscono quando guidiamo in galleria). Hanno la tendenza ad appannarsi, se li portiamo mentre sciamo oppure quando entriamo in un bar d’inverno. Scivolano sul naso durante l’attività aerobica e, quando andiamo in piscina, non troviamo mai un posto sicuro nel quale riporli. Per non parlare, poi, di quando siamo al mare e ritorniamo da un bagno indossando la maschera graduata a mo’ di deficienti, finché non raggiungiamo il nostro asciugamano e riusciamo a ritrovare gli occhiali! Molti sport comportano inconvenienti e compromessi per i portatori di occhiali e per i presbiti è un’impresa riuscire a vedere nitidamente durante la rasatura della barba e le operazioni di trucco del viso. E, come se questo non bastasse, si perdono con estrema facilità.

operazione laser occhi

Non parliamo poi delle lenti a contatto! Spesso non riusciamo a tollerarle a lungo sul lavoro e l’occhio si asciuga e si arrossa. Ricordo diversi casi nella mia carriera nei quali mi è capitato di visitare con urgenza persone che si erano procurate una fastidiosissima abrasione corneale. Infine, sono ancora più facili da smarrire degli occhiali (quante lenti perse al mare durante il bagno!).

Chi soffre di una discreta miopia, se non ha gli occhiali a portata di mano sul comodino, al mattino non riesce neanche a vedere l’ora sulla sveglia… e il suo mondo rimane confinato in pochi centimetri di distanza dal viso.

Viceversa, l’ipermetrope vede tutto un po’ sfuocato. Da vicino riesce a intravedere discretamente soltanto utilizzando la tecnologia di ingrandimento “touch screen” dei caratteri, ma spesso soffre di mal di testa quando legge.

Sono questi i quadri tipici delle due principali categorie di ametropie (difetti visivi), tralasciando l’aspetto psicologico che, secondo alcuni, è alla loro base. Si ipotizza che i miopi siano individui egocentrici e focalizzati su se stessi e che gli ipermetropi fuggano, invece, dalla realtà che non vogliono vedere. In effetti, mi è capitato spesso di avere pazienti ipermetropi che stanno benissimo senza occhiali e che non sono interessati a vedere le cose a fuoco. Ovviamente, guai a generalizzare, ma spesso l’ipermetrope è un sognatore, mentre il miope tende a essere più concreto.

OPERAZIONE LASER OCCHI: VANTAGGI

Questa introduzione alle tipologie di difetti visivi evidenzia come gli occhiali e le lenti a contatto possano essere spesso molto limitanti. In effetti, fino alla fine degli anni Ottanta rappresentavano l’unica soluzione per correggere gli errori refrattivi (miopia, astigmatismo e ipermetropia). Per fortuna, oggi non è più necessario essere schiavi di queste protesi, poiché esistono varie procedure chirurgiche per ridurne la dipendenza e, nei casi più favorevoli, per eliminarle del tutto.

Non dobbiamo dimenticare che l’operazione laser occhi, o chirurgia refrattiva, risulta addirittura vantaggiosa in alcune circostanze:

  • quando il difetto è molto diverso nei due occhi;
  • nei casi in cui forti difetti visivi legano indissolubilmente la persona agli occhiali, soprattutto quando non vi è tolleranza alle lenti a contatto;
  • in alcuni tipi di attività lavorativa in cui gli ausili ottici rap
presentano un innegabile svantaggio.

CHI PUO’ SOTTOPORSI ALL’OPERAZIONE LASER AGLI OCCHI?

Oggi con la chirurgia refrattiva si possono correggere in maniera efficace sia i difetti visivi per lontano (miopia, astigmatismo e ipermetropia) che quelli per vicino (presbiopia).

La chirurgia refrattiva interviene sulle lenti naturali dell’occhio (cornea e cristallino), modificandone il potere.

Il laser agisce sulla cornea, appiattendola nel caso della miopia, mentre incurva quella ipermetrope. Nel caso dell’astigmatismo invece, agisce appiattendo o incurvando solo un meridiano corneale.

Ecco un breve video sull’operazione laser occhi di PRK (fotocheratectomia refrattiva) da me effettuata. Intervento di PRK

 

Se la cornea è troppo sottile o patologica, anziché utilizzare il laser, si inserisce una lentina all’interno dell’occhio, oppure si sostituisce il cristallino con una lente di diverso potere, anche trifocale.

L’operazione laser occhi non è per tutti… e va escluso in caso di secchezza oculare importante, cornea irregolare con difetti aberrometrici elevati, troppo curva o troppo piatta.

E’ fondamentale escludere patologie come il cheratocono e altre malattie della cornea, il glaucoma e le uveti. Nell’intervento di presbiopia bisogna considerare la dominanza oculare ed escludere strabismi ed ambliopie. Nelle anisometropie e microstrabismi si possono ottenere ottimi risultati con un intervento per monovisione.

E’ molto importante scegliere un chirurgo esperto ed un centro con la strumentazione più sofisticata, moderna e tecnologica per effettuare l’operazione laser occhi.